Prestiti per disoccupati senza garanzie

Sappiamo che oggi il mercato dei prestiti è cambiato notevolmente. Sempre più persone hanno bisogno di un prestito ma magari non hanno una somma fissa di entrata a disposizione, non hanno la busta paga per poter richiedere i classici prestiti come quelli personali o la cessione del quinto, le finanziarie e le banche lo sanno e te tengono conto nella valutazione dei prodotti e dei servizi di credito.

Oggi quindi è possibile ottenere dei prestiti per disoccupati presentando delle garanzie come un fideiussore, un’entrata secondaria e fissa come potrebbe essere un canone d’affitto, ecc.

I prestiti senza busta paga sono particolarmente indicati a persone disoccupate, a professionisti autonomi che non hanno un’entrata fissa ogni mese, a lavoratori in nero, atipici, a precari, casalinghe e chiunque non abbia un’entrata fissa.

Come ottenere un prestito senza busta paga?

Per avere un prestito senza busta paga bisogna in primis dimostrare di avere un’entrata sufficiente a garantire la restituzione delle rate, anche se non si ha un lavoro. Per esempio, dimostrando di avere un’entrata fissa mensile come un canone di locazione o un assegno di mantenimento, è possibile convincere la banca a rilasciare un prestito.

Ma è possibile ottenere i prestiti per disoccupati senza garanzie? In realtà un prestito di questo tipo senza busta paga o altre garanzie ideali non viene quasi mai erogato: per la banca sarebbe troppo rischioso. Tuttavia chi sta cercando i prestiti per disoccupati senza garanzie può comunque trovare una soluzione, anche se può essere abbastanza onerosa, nei prestiti cambializzati.

I prestiti cambializzati sono prestiti per disoccupati senza garanzie e possono essere richiesti anche online. Si tratta di un finanziamento sul quale conviene informarsi, prima di accettarlo. Questo genere di finanziamenti viene spesso dedicato a chi non ha uno stipendio e non ha busta paga, come liberi professionisti, artigiani, precari, disoccupati, e via dicendo.

La cambiale è un titolo esecutivo che garantisce al creditore i diritti ad avvalersi di forme di garanzia sottoscritte dal debitore. In caso di mancato pagamento delle rate la banca può agire direttamente nei confronti del debitore, senza bisogno di alcun decreto ingiuntivo, il che significa senza passare dal tribunale. Questo rende i prestiti cambializzati abbastanza pericolosi per il debitore che sa di non poter onorare la rata mensile. Se non ci si sente sicuri (o se la banca rifiuta di concedere questo finanziamento) è bene trovare un garante che possa garantire per sé di fronte alla banca.

Ti potrebbe interessare: