CreditExpress Risparmio Energetico: il prestito “pulito” di Unicredit

CreditExpress Risparmio Energetico Unicredit consiste in un prestito pensato per chi voglia finanziare i lavori di riqualificazione energetica della propria casa.

Si tratta di un prodotto eccellente rispetto ad altri prestiti perché finalizzato proprio a questo scopo: si tratta infatti del finanziamento che permette di pagare il lavoro della riqualificazione energetica dell’abitazione.

Negli ultimi anni tantissime leggi di bilancio hanno incentivato con grandi agevolazioni, anche del 50% ed oltre, gli interventi per riqualificare energicamente la casa per interessi soprattutto economici ed ambientali. Questo rende sempre maggiore il ricorso a questo tipo di investimento e anche l’accesso ai prestiti specializzati e pensati proprio per questo scopo, come ad esempio CreditExpress Risparmio Energetico Unicredit.

Prestito personale e finalizzato allo scopo previsto dal contratto, CreditExpress Risparmio Energetico Unicredit eroga da un minimo di 5mila euro fino a massimo 75mila euro. Le rate sono restituibili secondo un piano di rimborso che va da 36 mesi a massimo 120 mesi.

Il prestito viene accreditato direttamente su conto corrente Unicredit o carta prepagata ricaricabile Genius Card (solo se il finanziamento è di massimo 30mila euro). Oppure, CreditExpress Risparmio Energetico Unicredit viene caricato su conto corrente di un altro istituto.

Comunque il tasso di interesse è fisso.

Il prestito personale Unicredit CreditExpress Risparmio Energetico è rimborsabile con rate flessibili e senza dover presentare garanzie di proprietà dell’immobile. E’ anche possibile arrotondare l’importo della rata e se si vuole avere meno pensieri si può optare per l’addebito automatico sul conto corrente.

Inoltre Unicredit CreditExpress Risparmio Energetico è un prestito finalizzato, come abbiamo visto: questo significa che bisogna dichiarare a che cosa serve (a pagare interventi di riqualificazione energetica della casa). Non può quindi essere usato per altri scopi diversi da quello specifico indicato.

Il contratto in questione, al quale si ricorre sempre più spesso per chiedere liquidità per gestire il pagamento di riqualificazioni energetiche, permette anche di recedere dal contratto senza pagare penali entro 14 giorni dalla firma, dandone comunicazione alla banca ed inviando una raccomandata alla filiale Unicredit di riferimento.

Inoltre CreditExpress Risparmio Energetico Unicredit può essere rimborsato anticipatamente e in questo modo si ottiene una riduzione del costo del credito.

Sul tema della riqualificazione energetica, bisogna sapere che il D.L. n. 63 del 04/06/2013 permette anche di accedere a delle agevolazioni fiscali. Per questo tipo di interventi, il TAN è fisso a 6,50% e per gli altri interventi è dell’11,90% mentre, il TAEG in caso di agevolazione fiscale è del 12,97%, altrimenti è del 7,05%.

Ti potrebbe interessare: