Prestito per giovani imprenditori

Moltissimi giovani imprenditori hanno intenzione di accedere a dei prestiti che possano aiutarli nella realizzazione del loro sogno, cioè quello di cominciare un’impresa. Sicuramente finanziare giovani imprenditori è la cosa migliore da fare per dare un impulso all’impresa in Italia, per favorire l’occupazione e la ripresa economica.

Le leggi che disciplinano i Prestiti per giovani imprenditori sono:

  • la legge 95/95 sui finanziamenti per i giovani imprenditori;
  • la legge 263/93 integrata nel 1999 che offre finanziamenti a fondo perduto o a tassi agevolati per giovani imprenditori;
  • il DL 185/2000 su incentivi all’auto-imprenditorialità;
  • il DL 29/2001 sul Regolamento dei criteri di connessione di incentivi a favore dell’auto-impiego.

La Legge 95/95 non è però cumulabile ad altre agevolazioni.

Chi sono i destinatari delle agevolazioni e dei prestiti a fondo perduto?

I ragazzi di età compresa fra 18 e 35 anni che costituiscono nuove società quali S.n.c., S.a.s, S.r.l., S.p.a., S.a.p.a., S.s. e cooperative.

Ricordiamo che i finanziamenti a fondo perduto sono dei prestiti senza obbligo di restituzione delle somme che sono state prestate; invece i finanziamenti a tassi di interesse agevolati sono molto più convenienti (fino al 90%) di quelli classici, il tasso di agevolazione varia a seconda che si inizi l’impresa al Nord Italia o al Sud Italia, quindi a seconda della regione.

A chi rivolgersi per ottenere un Prestito per giovani imprenditori?

La prima risorsa che possiamo suggerire è quella del Fondo di Garanzia che permette, tramite iscrizione, l’accesso a dei finanziamenti interessanti pensati per i giovani imprenditori, come Fondo SELFIEmployement.

Innanzitutto per potersi iscrivere alla Garanzia Giovani è necessario avere un’età compresa fra 18 e 29 anni, essere Neet (quindi giovani che non studiano e non lavorano). Se non si ha pronto alcun Business Plan per la propria impresa, Garanzia Giovani permette la frequenza di un corso diviso in due fasi nel quale si aiutano i futuri imprenditori a capire le basi dell’impresa, la formazione del business plan, insomma come passare dall’idea all’azione. Al termine del corso si progetta il Business Plan e poi si può accedere al finanziamento.

Nel caso in cui si abbia già pronto il Business Plan, se si hanno i requisiti soggettivi richiesti non resta che iscriversi alla Garanzia Giovani e chiedere direttamente di accedere al Prestito per giovani imprenditori Fondo SELFIEmployement.

Il contributo in questo caso è a fondo perduto o estremamente agevolato, per permettere ai giovani imprenditori di cominciare con gli investimenti iniziali a fare impresa. Le agevolazioni in genere sono molto più spiccate nelle aree economicamente depresse come quelle del Sud Italia.

Ti potrebbe interessare: