Come calcolare la rata del proprio finanziamento

Vorresti chiedere un finanziamento, ma prima vuoi accertarti di poterti permettere la rata dello stesso? Quando si chiede un prestito è sempre meglio essere informati bene sulla sua durata e sull’ammontare della rata, solo così si può avere un quadro chiaro della sua sostenibilità.

Se vuoi sapere come si calcola la rata del tuo finanziamento, qui sei nel posto giusto. Andiamo a descrivere quelle che sono le variabili che possono pesare sul costo della rata, così se dovessi chiedere un prestito saprai già se è l’ideale per te oppure devi richiedere un’altra formula.

calcol rata finanziamento

Rata del finanziamento: valutare per decidere

Richiedere un prestito personale può essere la soluzione giusta per “togliersi le castagne dal fuoco”. In molti momenti della vita può capitare di avere quella necessità di poter accedere a un po’ di liquidità extra.

Può capitare una spesa improvvisa, si può desiderare di partire per una vacanza in un luogo esotico, oppure semplicemente il desiderio di farsi la macchina nuova. Tutto questo lo si può fare con un finanziamento; quanto basta per realizzare il proprio progetto.

Attenzione però perché una volta che ci si è fatti “passare lo sfizio” come si suol dire, ci sarà la rata del finanziamento da pagare e non è certo uno scherzo, ma una cosa da prendere seriamente, quindi è bene fare i dovuti calcoli prima di accollarsela.

Ci sono molte cose da considerare prima di chiedere il tuo prestito ovvero:

  • L’istituto di credito a cui rivolgersi
  • L’importo della rata da pagare
  • Le condizioni secondo le quali viene erogato il prestito
  • Le spese relative allo stesso

Per questo se cerchi informazioni per come calcolare la rata di un prestito personale stai facendo la cosa giusta e qui ti offriamo tante informazioni utili, come sempre facciamo su ilPrestitoPerme.com!

Scegliere il finanziamento più conveniente e che meglio si adatti alle proprie esigenze non è mai semplice. Ci sono diverse variabili da valutare come abbiamo visto, l’importo della rata è di certo uno dei principali.

Per tenere sotto controllo l’importo della rata è necessario tenere sempre presenti le condizioni attraverso le quali viene concesso il prestito.

Ci sono spesso opportunità per ottenere minori spese e tempi di erogazione più rapidi. Se si richiede un prestito online spesso è possibile anche sapere subito durata del finanziamento e ammontare della rata.

Come si calcola la rata del finanziamento?

Informarsi bene su come calcolare la rata di un prestito e quali sono gli elementi che incidono sul costo finale ti consente di evitare le truffe e di essere preparato nel momento in cui entri in contatto con l’istituto di credito per chiedere il prestito.

Il punto focale è sempre quello di farsi un piano ben preciso in base alle proprie possibilità economiche che ti consenta di creare un piano efficace di ammortamento che vada a pesare il meno possibile sulle tue entrate finanziarie.

Per ottenere un prestito e magari poterne richiedere altri in futuro è importante essere classificati come “buoni pagatori”, quindi valutare bene la rata permetterà sempre di essere puntuali nei pagamenti e di poter gestire anche le spese ordinarie relative a un prestito.

Il piando di rimborso della cifra richiesta si basa sul pagamento di un certo numero di rate la cui scadenza può essere mensile, bimestrale o trimestrale. Queste sono variabili che vanno pattuite con l’istituto di credito.

Tutte le rate che si vanno a corrispondere contengono una parte della restituzione della somma da rimborsare e in più gli interessi maturati durante il periodo di finanziamento, i quali possono essere fissi o variabili.

Tan e Taeg nel finanziamento

Il costo della rata finale viene espresso grazie ad alcuni fattori comuni a qualsiasi tipo di prestito. Quindi per prima cosa bisogna tenere sempre presenti le definizioni di Tan e Taeg.

Il Tan è il tasso annuale Nominale, ovvero il tasso di interesse applicato alla somma erogata dal tuo istituto di credito. Invece il Taeg è il tasso annuo effettivo Globale. Il che significa che le spese bancarie e di gestione vanno aggiunte a Tan facendo crescere l’aliquota e quindi l’ammontare della rata.

Per di più al fine di calcolare l’ammontare di una rata di un prestito bisogna tenere presente oltre alla somma erogata anche il tasso annuale ovvero il tasso di interesse applicato all’importo prestato: il numero di rate da pagare e la durata del finanziamento.

Metodo veloce per il calcolo della rata

Per procedere al calcolo della rata hai accesso a due soluzioni:

  1. Puoi affidarti ai tool online
  2. Puoi procedere al calcolo manuale

Il calcolo manuale è da fare solo se si è in possesso delle dovute competenze matematiche e anche in materia di prestiti. Se non ti senti in grado di farlo evita e passa direttamente al metodo online in quanto potresti basarti su informazioni sbagliate.

Online hai invece soluzioni semplici e immediate in quanto basta compilare i campi richiesti con l’ammontare finanziato, la durata del piano di rimborso, il numero di rate annuo e il tasso di interesse applicato.

Ti potrebbe interessare: