Prestiti per dipendenti privati

Molti lavoratori dipendenti che sono alla ricerca di un prestito per soddisfare le esigenze della loro vita quotidiana vorrebbero sapere come fare per ottenere un finanziamento.

Oggi esistono varie possibilità di ottenere finanziamenti di qualche migliaio di euro o più, piccoli o grandi prestiti che possono essere utili per le esigenze della propria vita. I prestiti per lavoratori dipendenti consistono in prestiti personali non finalizzati per tutti coloro che abbiano bisogno di un finanziamento.

I prestiti per lavoratori dipendenti non finalizzati sono prodotti per i quali non è necessario dichiarare lo scopo del finanziamento: non bisogna quindi giustificare il perché della richiesta.

La restituzione dei prestiti avviene per mezzo delle rate mensili che hanno un’entità diversa sulla base del tasso di interesse, della grandezza del prestito e della durata del piano di ammortamento, che può essere di un anno o anche di una decina di anni.

Prima di chiedere un prestiti per lavoratori dipendenti bisogna fare dei preventivi, anche online e gratuiti, per rendersi conto se si è in grado o meno di sopportare una rata col proprio reddito.

Una tipologia eccellente di prestiti per lavoratori dipendenti è quella della cessione del quinto. Per mezzo della cessione del quinto, il dipendente ottiene un prestito variabile che viene restituito non dal dipendente direttamente, ma viene addebitato in busta paga dal datore di lavoro stesso. In poche parole, quindi, il datore di lavoro trattiene la rata ogni mese e la trasferisce alla banca o alla finanziaria che ha erogato il prestito. La cessione del quinto in genere viene erogata anche a cattivi pagatori perché la busta paga è una garanzia sufficiente.

Per chiedere la cessione del quinto bisogna avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato oppure un contratto a tempo determinato, ma comunque la scadenza del prestito deve avvenire prima di quella del contratto. La rata non deve superare il 20% dello stipendio al netto di quello che il lavoratore percepisce. In questo modo si evitano dimenticanze o inadempimenti nella restituzione delle rate.

La cessione del quinto è, fra i prestiti per lavoratori dipendenti, sicuramente uno di quelli che sono più diffusi perché difficilmente viene negato, è comodo, sicuro anche per la banca o la finanziaria e permette di ottenere liquidità velocemente e nelle quantità che servono.

Ma non c’è solamente la cessione del quinto: esistono tante tipologie di prestiti per lavoratori dipendenti che hanno come garanzia una busta paga. Il finanziamento dipende dalla condizione economica del richiedente e dal tipo di contratto di lavoro che presenta.

Ti potrebbe interessare:

Tag