Prestito cessione del quinto

Il prestito con cessione del quinto è sicuramente una delle forme di prestito più diffuse oggi come oggi in Italia. Si tratta di un prestito veloce, semplice, sicuro e quasi sempre concesso sia a dipendenti che a pensionati.

Cos’è e come funziona

In buona sostanza la cessione del quinto, come da nome, consiste in una forma di finanziamento per cui la banca concede la somma di denaro pattuita e ogni mese, anziché attendere la restituzione della somma di denaro, si fa consegnare direttamente dal datore di lavoro la rata che è al massimo un quinto dello stipendio. Quindi la rata viene direttamente trattenuta nella busta paga, con la conseguenza che per la banca si tratta di un’escussione sicura e senza pericoli di dimenticanze o inadempimento, e anche per il cliente diventa molto più comodo. La formula del prestito con cessione del quinto viene effettuata sia sulle pensioni che sulle buste paga.

L’unica garanzia che viene richiesta dalla banca è proprio la busta paga o il cedolino della pensione.

In genere quindi il prestito con cessione del quinto viene concesso solo a pensionati o lavoratori a tempo indeterminato, anche se non è detto che la banca non accetti di fare una cessione del quinto anche per un dipendente a tempo determinato, purché la durata del finanziamento non vada oltre quella del contratto.

Inoltre se si ha già attiva una cessione del quinto e se ne vuole aggiungere un altro, si può chiedere ancora liquidità una volta pagati i 2/5 del debito, sempre che il reddito sia sufficiente e che l’età non sia troppa avanzata.

L’assicurazione sul prestito con cessione del quinto per pensionati è obbligatoria, quindi i pensionati sono obbligati a sottoscrivere una polizza vita in caso di morte, per evitare che in caso di decesso siano i familiari a dover pagare la somma restante.

A differenza del prestito personale, la cessione del quinto ha quindi una particolare modalità di rimborso della rata che viene automaticamente addebitata dalla busta paga o cedolino della pensione.

Chi può chiedere la cessione del quinto?

In genere la cessione del quinto può essere richiesta dai dipendenti pubblici e statali con contratto indeterminato, residenza in Italia ed età fra 18 e 63 anni. Viene richiesta anche dai lavoratori privati con contratto a tempo indeterminato, età compresa fra 18 e 63 anni e residenza in Italia e assicurabilità dell’azienda per cui lavorano.

Viene concesso ai pensionati che alla scadenza del finanziamento non superino gli 85 anni e che abbiano una pensione con importo superiore a 501,89 euro al netto del quinto ceduto.

Ti potrebbe interessare: